Quarta legge biologica

Il ruolo dei microbi

La quarta Legge spiega che i microbi sono simbiotici sia con il tessuto sia con l’area cerebrale che lo innerva.
I microbi non agiscono in anarchia ma svolgono un’azione specifica e coerente in base alla fase del programma SBS che il tessuto sta attraversando.

Sostengono la fase riparativa, svolgendo un compito utile al tessuto. Mano a mano che la massa cellulare cresce, anche la popolazione di funghi e micobatteri prolifera per essere numericamente pronta a smantellarlo quando non sarà più necessario, cioè durante la fase di soluzione (per esempio la TBC, o presenza di funghi come la candida).
Quando funghi o micobatteri non sono presenti, il tessuto cresciuto in più viene incapsulato, incistato.
I batteri e i virus invece lavorano in simbiosi con i tessuti del neoencefalo (midollo e corteccia) per questo motivo proliferano sensatamente solo a partire dalla fase riparativa, quando anche il tessuto sta ricrescendo per colmare ulcere e lisi.
Prima non sono necessari. Danno il loro contributo per ottimizzare le riparazioni cicatriziali: in loro assenza il tessuto ripara comunque ma con delle cicatrici meno evidenti cioè meno resistenti.

Nello specifico, i batteri funzionano in simbiosi con il mesoderma diretto dal midollo cerebrale.
Risultano due tipi di batteri: quelli che contribuiscono alla fase di riparazione per ottimizzare una cicatrice più forte e altri, come ad esempio per l’osso, che possono liquefarne la superficie.

Per ciò che riguarda i virus, Il dr. Hamer afferma che , se davvero esistono, cioè se hanno davvero un’attività, agiscono in simbiosi con l’ectoderma, quindi con l’epitelio pavimentoso, contribuendo anch’essi a rendere le cicatrici più forti.

Per chi non è biologo o virologo, diventa difficile entrare in merito a tale discussione.
Ma grazie alla conoscenza della quarta legge e alla simbiosi esistente tra tessuti e microbi, si possono raccogliere preziose informazioni: dal tipo di microbo che si trova in sovrannumero, si può dedurre quale tessuto stia lavorando, in quale fase sia, quale area cerebrale sia stata attivata e quale il tenore emotivo vissuto dalla persona.

La metafora dei pompieri è perfetta sia per ricordare l’innocenza dei microbi sia per rendere evidente come la non conoscenza produca allarme immotivato:
“Un giorno gli extra-terrestri visitano la Terra per studiare i costumi dei suoi abitanti. Durante la loro indagine s’imbattono in un fatto strano e straordinario: vedono una casa che brucia e osservano tutt’intorno omini che si agitano -inquilini e curiosi- e personaggi bizzarri tutti rossi -i pompieri- che investono la casa con del liquido sconosciuto. Quando s’imbattono in un altro incendio, notano nuovi omini che si agitano, ma sempre gli stessi omini rossi intenti a compiere lo stesso tipo di operazione. Dopo aver osservato l’ennesima situazione analoga, statisticamente devono dedurre che ad appiccare l’incendio sono quegli strani omini rossi, poiché sono gli unici elementi costantemente presenti quando c’è un incendio!”

L’errore degli extraterrestri è lo stesso della medicina e cioè quello di non considerare che esista un’efficiente centralino telefonico -cervello- che ha ricevuto una richiesta d’aiuto -DHS- e che ha avvertito i pompieri -microbi- informandoli di recarsi subito sul posto -fase attiva- e di attivarsi per risolvere velocemente la situazione -fase ripartiva.

Il dato osservabile, cioè la presenza di batteri in un tessuto, resta lo stesso ma la conclusione che se ne trae è diversa. Questi non sono la causa ma un effetto: sono stati attivati su ordine del cervello con un compito preciso. A comprova di ciò c’è il fatto che siano attivi solo in quella specifica area tissutale che sta lavorando.

Se si trattasse di un’aggressione al corpo, nel caso per esempio di un herpes labiale, come è spiegabile che non si allarghi su tutta la superficie delle labbra, manifestandosi invece solo in un punto preciso?

www.creatoredispazi.it – Ringrazio in modo particolare e sentito Simona Cella, date un occhiata al suo sito dove e’ scaricabile gratuitamente la dispensa 5 leggi biologiche, dalla quale ho preso un sacco di spunti…

www.formazione5lb.eu – Ringrazio Marco Pfister, per tutto quello che mi ha insegnato fino a oggi, la formazione che propone e’ un serio e professionale percorso, riguardante la materia e non solo…

Docenti di riferimento in Liguria: docenti.5lb.eu/2016/07/corsi-5LeggiBiologiche-Liguria.html

Vuoi approfondire la conoscenza delle 5 leggi biologiche?

Richiedi un appuntamento.

Nome

Email (richiesto)

Telefono

Il tuo messaggio